"Magia ed emozioni" in piazza del Carmine dove, ieri, i bambini si sono ritrovati per esprimere la loro immensa gioia di vivere anche attraverso i travestimenti del Carnevale. L’evento, patrocinato dalla Provincia di Napoli, è stato organizzato in collaborazione con l’Aige (Associazione Informazione Giovani Europa), i quali si sono occupati anche dell’animazione, coinvolgendo direttamente le centinaia di bambini che, accompagnati dai genitori, sono accorsi per partecipare. Piazza del Carmine (nella foto), allestita appositamente per la festa, è stata transennata ed arricchita da scivoli gonfiabili, bancarelle e piccoli chioschi per la vendita di caramelle e dolci, con somma delizia dei piccoli. Ad impreziosire lo scenario, le coloratissime scenografie preparate per l’occasione dal maestro Gianni Ugliano. «La manifestazione, quest’anno, ha rischiato di saltare -confessa amareggiato Luigi Rispoli, capogruppo provinciale di An, uno dei principali patrocinatori dell’evento – L’emergenza rifiuti ha complicato la situazione, spingendoci a valutare molto seriamente la possibilità di annullare l’evento. Ma poi – sorride soddisfatto – ha prevalso la voglia di ridare un sorriso ai bambini. È importante per loro tornare in strada a ridere e festeggiare». Singolare la scelta di piazza del Carmine come luogo deputato ad ospitare l’evento. Nel corso della passata edizione – come per altre, analoghe, iniziative – si erano preferite zone meno "problematiche", come piazza del Plebiscito o il Vomero, aree cittadine lontane dal degrado ed i problemi dell’area portuale. «La scelta di piazza del Carmine non è casuale. Implica un chiaro risvolto politico. Si tratta di una decisione presa con l’intento di dimostrare che, anche in zone così disagiate, bisogna avere l’intraprendenza e l’intelligenza di organizzare eventi in grado di lenire le tensioni sociali e l’aria di abbandono che qui si respirano. Continuare a festeggiare nelle zone più borghesi della città avrebbe significato continuare ad ignorare ed emarginare questa realtà, questa gente» conclude Rispoli, evidentemente soddisfatto. Tra le sorprese riservate ai piccoli partecipanti, i volontari dell’Aige hanno offerto la possibilità ai bambini di farsi fotografare e ricevere gratuitamente lo scatto, da conservare in ricordo della simpatica iniziativa. Altre personalità politiche sono infine intervenute alla manifestazione: Maurizio Fusco e Luigi Pascarella, entrambi consiglieri della II Municipalità, ed il senatore Franco Pontone. Ciascuno di loro ci ha tenuto a non far mancare il proprio appoggio ad un evento che – almeno per un giorno – è riuscito a restituire il sorriso ad una piccola, ma significativa, parte di Napoli.

DARIO ROTOLO

da IL GIORNALE DI NAPOLI del 04/02/08