Vai ai contenuti

la politica per passione

Non smetterò mai di sognare un mondo migliore. Luigi Rispoli

Archivio

Tag: pdl

(ANSA) – NAPOLI, 29 GEN – “Voglio ringraziare Giorgia Meloni per avermi voluto capolista di Fratelli d’Italia a NAPOLI nel collegio plurinominale per il Senato”. Cosi’ Luigi Rispoli, ex presidente del Consiglio Provinciale di NAPOLI in corsa per un seggio al Senato. “Lo considero un riconoscimento all’impegno politico ed agli sforzi fatti da me e dalla mia comunità per fare crescere Fratelli d’Italia sul territorio -ha continuato Rispoli- perché ho creduto e credo molto che questa può diventare la casa politica di tutto il mondo della Destra e di tutti i Patrioti. Ho accettato, e di questo devo ringraziare anche l’on. Edmondo Cirielli, anche perché dopo anni di umile impegno politico nella mia amata città, mi si presentava l’occasione di portare avanti le battaglie per la legalità e per il buon governo rivolgendomi ad un livello istituzionale più alto: quello nazionale, dove da troppo tempo la voce degli italiani non viene ascoltata. Le elezioni politiche del prossimo 4 marzo, infatti, diventano un appuntamento cruciale per consentire all’Italia di cambiare nettamente direzione rispetto ad anni che sono stati caratterizzati da governi non eletti ed eterodiretti dai burocrati di Bruxelles e dalla finanza, anni in cui si e’ perpetrato un vero e proprio tradimento nei confronti del popolo italiano favorendo quella che si può considerare una vera e propria invasione della nostra nazione”. “La sicurezza dei nostri centri abitati, la qualità dei servizi alla persona, l’importanza degli investimenti infrastrutturali, le prospettive di sviluppo del nostro tessuto produttivo, la difesa della famiglia tradizionale ed il pieno sostegno ad un piano per la natalità, insieme ai temi di cui mi sono sempre occupato, casa e lavoro, sono il mio programma elettorale. Mi appello – ha concluso Luigi Rispoli – a tutti i miei amici ed a tutti quelli che credono nella mia persona per garantire un pieno sostegno a Fratelli d’Italia ed a Giorgia Meloni, per cambiare insieme questa nostra amata Italia alla quale vogliamo garantire la piena riconquista della sovranità nazionale”.

“Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di Napoli è al fianco del popolo greco in queste ore difficili contro i diktat della troika” è quanto ha dichiarato il Presidente di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale della città metropolitana di Napoli, Luigi Rispoli.

“Siamo decisamente a sostegno del popolo greco – ha continuato Rispoli- e crediamo che oggi debba esserci una grande mobilitazione nell’Europa dell’euro.

Il cappio stretto intono al collo di Atene oggi, sarà stretto intorno a quello dell’intero continente domani se i popoli europei non prenderanno coscienza delle politiche affamatrici di questa Unione Europea e se gli Stati non recuperano la propria sovranità nazionale.

Oggi tocca alla GRECIA, domani toccherà agli altri paesi cosiddetti PIGS (Portogallo, Italia. Grecia, Spagna), in inglese MAIALI, cioè i paesi spreconi che, secondo la Merkel ed i suoi sodali, hanno sprecato troppo nel passato e che oggi devono pagare il conto.

Senza una decisa reazione presto anche coloro che oggi non hanno ancora preso coscienza potranno verificare quanto sia duro restare in Europa.

Noi di destra –ha detto ancora l’esponente del partito di Giorgia Meloni- che da sempre lottiamo per costruire l’Europa dei Popoli oggi ci ritroviamo a vivere un incubo.

I fatti di questi giorni impongono di rivolgere la nostra attenzione alla Grecia perché per la prima volta un governo aderente all’UE afferma che non si piegherà alle imposizioni della BCE e per questo non vogliamo far mancare il nostro sostegno e la nostra solidarietà al popolo greco.

La battaglia che oggi si combatte –ha concluso Rispoli- accomuna tutti quelli che pensano che gli Stati devono ritrovare la loro sovranità ed autonomia soprattutto in tema di politica economica per poter scegliere autonomamente le strade più opportune per garantire alla propria gente una prospettiva di sviluppo”.

(ANSA) – NAPOLI, 2 SET – ”Piena Solidarietà al Presidente Caldoro oggetto oggi di attacchi personali e inqualificabili”. Così Luigi Rispoli Presidente del Consiglio provinciale di Napoli commenta i manifesti contro il presidente della Regione Campania apparsi oggi sulle mura della città e relativi alla crisi dell’Astir. ”Pur nel rispetto di ogni rivendicazione e legittima protesta – conclude Rispoli – trovo assolutamente ingiustificabili e da condannare azioni di violenza verbale che tra l’altro non aiutano il confronto necessario ne la risoluzione del problema”.

(ANSA) – NAPOLI, 20 DIC – Il presidente del Consiglio provinciale di Napoli Luigi Rispoli definisce “assai grave” la mancata utilizzazione di “7,5 milioni di euro stanziati dal Ministero del Lavoro e destinati esclusivamente per utilizzi riferiti alla fascia di disoccupati di lunga durata ad alto rischio di esclusione sociale “Progetto Bros”". Ciò – aggiunge Rispoli – “nonostante gli accordi interistituzionali comunque sottoscritti” “In questi mesi mi sono speso in prima persona per garantire che le pochissime occasioni di intervento per l’occupazione nella nostra provincia fossero utilizzate ed oggi sono costretto a verificare che il dramma dei disoccupati resta una ferita lancinante a cui non si è posto alcun rimedio”, conclude il presidente del Consiglio provinciale.

(ANSA) – NAPOLI, 19 DIC – “Chiedo che vengano attivate con urgenza tutte le procedure di legge per addivenire all’immediata riapertura del pronto soccorso di Ischia Ponte nella Clinica San Giovan Giuseppe”. Lo scrive il presidente del Consiglio provinciale di Napoli, Luigi Rispoli, in una lettera spedita questo pomeriggio al direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, Giuseppe Ferraro. “Da oltre un mese, dopo circa undici anni di attività – argomenta Rispoli – è stato chiuso il PSAUT, il centro di primo soccorso ubicato al primo piano dei locali della ex clinica San Giovan Giuseppe nel comune di Ischia, al quale hanno fatto ricorso in oltre dieci anni decine di migliaia di persone”. “Com’é noto, infatti – continua il Presidente – oltre ai cittadini di Ischia, a questa struttura fanno capo sia le esigenze di urgenza dei comuni di Barano e Serrara Fontana, sia quelle delle migliaia di presenze giornaliere dei turisti che transitano per il porto di Ischia. Senza contare i pendolari che lavorano nelle scuole, uffici, nella ristorazione, nell’edilizia”. “E’ quindi assolutamente comprensibile e meritevole di ascolto ed attenzione – conclude Rispoli – l’ondata di proteste che la chiusura del pronto soccorso ha ovviamente suscitato. Occorre mettere in campo ogni iniziativa per scongiurare, oltre alle evidenti difficoltà di carattere operativo per isolani e pendolari, anche tutte le ripercussioni che si avrebbero sul turismo dell’isola, rappresentando la stessa struttura un importante presidio di pronto intervento”.


(ANSA) – NAPOLI, 18 DIC – “La grande partecipazione, il grande calore e l’entusiasmo che abbiamo registrato alla manifestazione organizzata da Giorgia Meloni e Guido Crosetto a Roma proprio nel giorno in cui si sarebbero dovute tenere le primarie, poi annullate, del centrodestra dimostrano che c’é ancora tanta passione e tanta voglia di fare politica”. Così Luigi Rispoli, presidente del Consiglio Provinciale di Napoli, in relazione “ai nuovi assetti che vanno delineandosi in vista della prossima scadenza elettorale”. “C’é voglia, tuttavia – spiega Rispoli – di una politica che abbia il coraggio di uscire dai palazzi e di scendere tra la gente, di ascoltarne le esigenze, di interpretarne i bisogni aprendosi al dialogo, al confronto, e fornendo risposte concrete ed efficaci”. “Ora – dice il presidente del Consiglio provinciale – non si può non tener conto di questo straordinario risultato in termini di adesioni e di consensi verso questo nuovo modo di interpretare il centrodestra: se non arriveranno le risposte che abbiamo chiesto, ovvero se non arriverà un netto no ad ipotesi Monti e Berlusconi candidati premier e ad un PdL che non sia libero da coloro che con la loro condotta ne hanno inquinato e ne inquinano l’immagine, noi siamo pronti a costruire, insieme a tutti quelli che hanno a cuore i valori della competenza, dell’onestà e della buona politica, un percorso nuovo che sappia fornire una proposta di governo al contempo moderna ed autorevole”. “Anche a Napoli – conclude Rispoli – siamo già in tanti, politici, società civile, gente comune, a lavorare insieme con la Meloni e Crosetto per un progetto che abbia come suoi punti cardine la discontinuità con il passato e la massima trasparenza nell’esercizio di una funzione di governo capace di ridare nuovo slancio e rinnovata fiducia ai cittadini ed alle istituzioni”.

(ANSA) – NAPOLI, 17 DIC – “E’ gravissimo che stamattina i tecnici sono stati costretti a chiudere la scuola Materna Jean Piaget di via Cosenz a seguito di infiltrazioni d’acqua per le quali non è possibile intervenire causa mancanza della gara necessaria per la manutenzione”. E’ quanto si legge in una nota del presidente del consiglio provinciale di Napoli, Luigi Rispoli, firmata anche dei consiglieri di Municipalità, Maurizio Fusco e Francesca Cosentino. “Se fosse vero – conclude la nota – che la II Municipalità e lo stesso Comune di Napoli non abbiano proceduto ad alcuna gara per la manutenzione dell’edificio si dimostrerebbe ancora la volta la totale irresponsabilità e incapacità delle amministrazioni municipali napoletane”.

(ANSA) – NAPOLI, 16 DIC – “Siamo qui stamane anche perché vogliamo contribuire alla costruzione del progetto politico per il centrodestra dei prossimi anni affrontando la sfida del futuro con la volontà di misurarci con tutti i problemi con coraggio e senza paura”. E’ quanto ha dichiarato nel suo intervento, alla convention romana “le primarie delle Idee”, Luigi Rispoli, presidente del consiglio provinciale di Napoli chiamato ad intervenire sui temi dell’immigrazione nel nostro paese. “E’ necessario combattere l’immigrazione clandestina puntando ad esercitare la solidarietà nei Paesi di provenienza – ha aggiunto Rispoli – e nel contempo assicurare nel nostro paese il governo dei flussi e il rispetto della legalità per garantire accoglienza, integrazione e solidarietà”. “Questo è il modo giusto – ha concluso Rispoli – per tutelare gli immigrati e non lasciarli in preda alla camorra “. Il presidente Rispoli ha infine anche evideziato “la forte presenza di Napolentani intervenuti alla Manifestazione”.

(ANSA) – NAPOLI, 7 DIC – “Primarie per scegliere i candidati o temo che questa volta la vera anima del Pdl sceglierà di restare a guardare senza sostenere il partito e i suoi candidati”. E’ il commento di Luigi Rispoli, presidente del consiglio provinciale di Napoli, alla notizia ufficiale della sospensione delle primarie per il candidato a premier. “Il tema delle primarie – continua Rispoli – anche con la discesa in campo di Berlusconi, resta tuttora vivo specie, se come pare, si dovesse andare a votare con l’attuale sistema elettorale. E’ impensabile, infatti, che si possa consentire ancora una volta di presentare nelle liste personaggi assolutamente sconosciuti o impresentabili come è stato nella precedente legislatura a danno di militanti, di amministratori e di consiglieri che in questi anni hanno cercato di mantenere in vita il partito sul territorio”. “Non dobbiamo dimenticare – conclude l’esponente del Pdl -che abbiamo mandato in parlamento persone incapaci di difendere il territorio e privi di qualsivoglia consenso popolare. Gente che non riuscirebbe a farsi eleggere neanche amministratore di condominio e che ieri per primi hanno plaudito alla discesa in campo di Berlusconi quando già pensavano che il vento stava per loro cambiando”.