(OMNINAPOLI) Napoli, 01 FEB – Luigi Rispoli, candidato al Senato per Fratelli d’Italia nel Collegio plurinominale Campania 2, e Peppe Martusciello, coordinatore cittadino di Quarto del partito della Meloni, a seguito della decisione del Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, di non sciogliere l’amministrazione comunale nonostante le dimissioni di sei consiglieri di maggioranza, hanno rilasciato la seguente dichiarazione congiunta: “In questi giorni si sta consumando l’ennesimo scempio politico-amministrativo nella cittadina quartese che vede i suoi abitanti mortificati da un Sindaco incapace che pur non avendo mostrato tutti i suoi limiti persevera nel non voler “mollare l’osso”. Bene ha fatto Taglialatela a inviare una interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro degli Interni Minniti perché si possano chiarire i motivi che hanno portato il Prefetto a fare una scelta che di fatto non consentirà al Sindaco di proseguire la sua esperienza amministrativa e che penalizzerà solo ed esclusivamente i cittadini di Quarto. Un’esperienza fallimentare che ha prodotto solo guasti e malgoverno e che sta naufragando nella totale assenza di democrazia in un clima da resa dei conti interna alla stessa maggioranza che sosteneva il Sindaco per questioni inerenti le più infime spartizioni politiche che nulla hanno a che fare con il tanto decantato “bene del paese”, slogan spesso utilizzato durante la scorsa campagna elettorale. Fratelli d’Italia ritiene che bisogna smetterla con quello che sembra un vero e proprio accanimento terapeutico, perché i cittadini di Quarto non lo meritano”.