Vai ai contenuti

la politica per passione

Non smetterò mai di sognare un mondo migliore. Luigi Rispoli

Archivio

Tag: ponticelli

(OMNINAPOLI) Napoli, 24 LUG – “Alloggi pronti da 2 anni ed a rischio occupazione mentre le famiglie avente diritto sono lasciate nell’abbandono”. Così Luigi Rispoli, segretario provinciale del Sindacato Inquilini ASSOCASA commentando la incredibile vicenda che stanno vivendo alcune famiglie del Rione De Gasperi di Ponticelli. “L’amministrazione De Magistris -ha continuato Rispoli- ha gestito malissimo la vicenda del Rione De Gasperi determinando una situazione di isolamento e degrado che si vive dentro e fuori dai palazzi che sono in parte murati e in parte ancora abitati. L’accordo di programma, che prevedeva anche l’intervento di edilizia sostitutiva, prometteva a tutti gli abitanti una prospettiva di miglioramento complessivo della situazione abitativa è stato invece trasformato da questa amministrazione nell’ennesima occasione sprecata con un imbarazzante vuoto amministrativo che ci ha portati alla situazione di oggi. Le famiglie vivono in una situazione di precarietà tra topi e rifiuti in case fatiscenti a cui da anni non viene garantito alcun intervento di manutenzione attendendo di essere trasferiti nei nuovi alloggi peraltro già pronti da due anni ma il Comune ha saputo trasformare per queste famiglie la felice prospettiva di poter andare a vivere in alloggi nuovi in un vero e proprio incubo. Lo IACP di Napoli -ha dichiarato il sindacalista- ha anche scritto al Prefetto di Napoli segnalando il pericolo di occupazione che deriva dal continuo dilatare nel tempo della assegnazione degli alloggi da parte del Comune di Napoli, occupazione che finora si è potuta evitare grazie alla attivazione di un servizio di vigilanza privata che comune rappresenta uno spreco di danaro pubblico. L’Assocasa ha chiesto un incontro all’amministrazione perché è venuto il momento di dare certezze a queste famiglie presentando loro un cronoprogramma che garantisca tempi certi circa la completa conclusione della fase di passaggio ai nuovi alloggi nonché la ristrutturazione di alcune palazzine per collocarvi quelle in esubero. Finora -ha concluso Luigi Rispoli- l’Amministrazione Comunale è stata sorda ad ogni richiesta degli inquilini e si è comportata, rispetto ad altre situazioni i cui interlocutori erano politicamente a lei vicina, con il metodo dei due pesi e delle due misure, ma l’Assocasa intende portare a soluzione la vertenza dando stabilità abitativa agli aventi diritto”. 


LA PROVINCIA ADOTTI L?ISTITUTO

Questa mattina una delegazione di Alleanza Nazionale si è recata alla Scuola Media Statale “Bordiga” di Ponticelli dove nella notte di domenica scorsa fu appiccato un incendio che ha distrutto una ala dell?edificio.
La delegazione, che era composta dal Capogruppo alla Provincia di Napoli, Luigi Rispoli, dal Coordinatore della VI^ Municipalità, Giuseppe Sollazzo e dal Coordinatore cittadino di Azione Giovani, Pasquale Spina, ha incontrato il Preside dell?istituto Dioniso Malandrino ed una rappresentanza dei lavoratori docenti e non alla quale hanno espresso la loro solidarietà per l?accaduto e mostrando apprezzamento per il lavoro fin qui svolto dalla scuola che le conferisce a pieno titolo il ruolo di vero avamposto di frontiera della legalità.
?Non possiamo non stigmatizzare ?ha dichiarato Giuseppe Sollazzo- l?atteggiamento del Comune che, nonostante sia stato frequentemente sollecitato, non ha mai provveduto a realizzare i lavori necessari per rendere abitabile l?abitazione del custode che, allo stato, è costretto a rientrare alla propria casa dopo le sue ore di lavoro lasciando così senza custodia l?edificio?.
Il dirigente di Azione Giovani, Pasquale Spina, dal canto suo ha dichiarato. ?Ponticelli non ha solo i problemi comuni a tutte le altre periferie della città. Qui i giovani vivono in una condizione di assoluto disagio alle quali le istituzioni non hanno mai saputo fornire adeguate risposte. E? evidente che questo è il gesto inconsulto di folli criminali che vigliaccamente di notte, quando sapevano di non incontrare nessuno, hanno danneggiato una scuola simbolo della volontà di rinascere di tanta gente onesta che vive qui a Ponticelli?.
?La prossima settimana ?ha dichiarato il Capogruppo alla Provincia, Luigi Rispoli- con un apposito Ordine del Giorno, proporremmo al Consiglio che la Provincia di Napoli adotti la Scuola ?Bordiga? finanziando una serie di progetti di educazione alla legalità. Un investimento importante che consentirà di puntare sulla più grande risorsa che abbiamo che è quella dei giovani ai quali vanno trasmessi valori e modelli di riferimento positivi.
Nello stesso tempo verificherò se, sia pure in maniera temporanea, sarà possibile trasferire personale della SIS o delle Cooperative che lavorano per la Provincia per il servizio di guardiania notturna, atteso che dopo la riapertura in pompa magna prevista per lunedì prossimo con tutte le autorità presenti, comprese quelle che avrebbero potuto evitare che la scuola rimanesse incustodita, tutto ritornerà nella normalità e la scuola dovrà di nuovo fare conto solo su se stessa?.
Gli esponenti di A.N. hanno preannunciato che, su esplicito invito del Preside Malandrino, lunedì una delegazione del partito di Fini presenzierà alla riapertura della scuola

L?addetto stampa